Comitato Dante-Villafranca Mirano

allego dati di via Dante

1 via dante sud 14.000

2 ss romea

3 schema riassuntivo situazione via dante

4 dati traffico via dante
dati traffico polizia locale gennaio 2015

via dante situazione schema riassuntivo

via dante 14000

ss romea 14000interpellanza via Dante 12/02/2014
interpellanza via dante

ci siamo incontrati all’incontro con la sindaca e i comitati qualche mese fa.

In questi giorni ho somministrato un questionario ai residenti di via dante sud, si è cercato di farlo nel modo più oggettivo possibile.
Ovviamente ne emerge una situazione allarmante.
Considerato che il problema sulla vivibilità e sul traffico di attraversamento interessa anche voi, vi invio per conoscenza in allegato:
1. lettera accompagnatoria (protocollata oggi)
2. format questionario
3. sintesi dei risultati
ALLEGATO 2 sintesi dei risultati del questionario via dante sudALLEGATO 1 questionario via dante sudLETTERA ACCOMPAGNATORIA questionario via dante
ci siamo incontrati all’incontro con la sindaca e i comitati qualche mese fa.

Stefano Bonato
via Dante articolo Gazzettino 21 ottobre 2014

via dante articolo La Nuova Venezia 21 ottobre 2014
REPLICA AL SINDACO relativa all’articolo pubblicato su Il Gazzettino del 21/10/2014

Dopo la segnalazione sulla vivibilità di via Dante sud, dove si esprime una seria preoccupazione per la salute dei cittadini e la staticità degli edifici, è uscita questa dichiarazione stampa della Sindaca: “ci sono altre strade ben più popolose, come via Luneo e via Scaltenigo con problemi altrettanto importanti. In via Dante abbiamo già fatto alcuni interventi, abbiamo il dovere di utilizzare in modo equo le poche risorse che abbiamo”.

Francamente non capiamo.

Ricordiamo che da 9 anni questa strada è percorsa da circa 15000 veicoli al giorno, tra cui più di 220 autobus, transitanti a velocità elevate e incontrollate a 8 metri dalle nostre finestre. Una statale!

Sono 3 i rilievi Arpav su inquinamento acustico e uno su inquinamento atmosferico, che certificano il superamento dei limiti. E’ del marzo scorso la nostra richiesta di rilievo delle vibrazioni. Strada senza pista ciclabile, strada pericolosa, strada stretta per sua natura, in quanto strada urbana di quartiere RESIDENZIALE tipo E, strada in centro urbano. Strada sotto la quale è stata disposta una fognatura realizzata non a regola d’arte.

Gli interventi svolti su via Dante sud nell’ultimo decennio sono stati: tre cartelli di limite della velocità a 30 km/h, un portale anti-tir non omologato e, dopo numerosissime sollecitazioni, l’asfaltatura di mezza carreggiata (in quanto il manto stradale aveva ceduto sopra la linea fognaria). Interventi che si sono dimostrati inefficaci. Sempre sullo stesso articolo l’Assessore Salviato prospetta in un futuro incerto la realizzazione di una rotatoria e l’attivazione del portale anti-tir.

Dopo anni di dibattiti sono queste le risposte efficaci per ridurre il traffico di attraversamento nord-sud in centro urbano?

Siamo solidali con i cittadini che vivono su altre strade “ben più popolose” ma, prima dei calcoli elettorali, è dovere del Sindaco la tutela della salute di tutti i concittadini.
Desideriamo conoscere quale sia il futuro di Mirano e quale progetto sia stato predisposto per affrontare la criticità annosa della viabilità, cioè capire il pensiero urbanistico della nostra classe dirigente a più di due anni dal loro insediamento.

Chiediamo al Presidente della Consulta la convocazione di Sindaco e Assessori per delucidazioni in merito al PUM ed un aggiornamento sullo stato di avanzamento del nostro esposto alla Procura della Repubblica.

Coordinamento residenti via Dante Villafranca
interpellanzaViaDante

Lascia un commento

chi ruba è un ladro e gli incompetenti a casa